Risultati della ricerca

Bando di partecipazione

Bando per la partecipazione al Festival dell’ Artigianato 2015

PREMESSA

Visto il successo di presenze e di interessi che le due precedenti edizioni hanno registrato, il Festival a buon diritto può essere considerato un appuntamento fisso annuale e altresì manifestazione di riferimento per i giovani talenti artistici della provincia

L’ente banditore, pertanto, coerentemente alla sua attività istituzionale, ha intenzione di realizzare il quarto Festival dell’Artigianato, da strutturare in vari momenti di formazione rivolto sia a chi già opera nel settore e nel contempo rivolto sia a dare una prima informazione a chi si affaccia per la prima volta al lavoro artigiano. I workshop siano essi rivolti a chi lavora già nel settore, sia verso i giovani saranno tenuti da artigiani del territorio, che illustreranno tecniche, innovazione e tradizione nella realizzazione del prodotto.

OBIETTIVI

Dare la massima visibilità agli artigiani che operano nel Salernitano;

Essere un momento di crescita artistica e personale e quindi di confronto con il pubblico sia da parte del docente artigiano sia da parte dei partecipanti coinvolti;

Formare una nuova classe di artigiani offrendo ai partecipanti un bagaglio di tecniche e saperi tale da poter fare da viatico per intraprendere una professione;

Preservare il know how di alcuni mestieri che altrimenti sarebbe destinato a perdersi.

 

SI RENDE NOTO:

Art. 1- Pubblicazione del bando per l’individuazione dei partecipanti al FDA.

E’ indetto un bando pubblico, per l’identificazione dei partecipanti al festival dell’artigianato in qualità di stagisti, che verranno selezionati insieme all'artigiano docente. L’ente banditore si riserva di inserire nuove categorie artigiane dandone avviso sui principali organi di comunicazione e sul sito, in tal caso il numero dei partecipanti aumenterà di dieci partecipanti per ogni categoria aggiunta.

Art. 2 - Categorie artigiane.

Le categorie artigiane presenti in questa edizione sono: parrucchieri, estetisti, designer, pasticcieri, cuochi, ceramisti, orafi, pellettieri, fabbri, ebanisti, merlettai artistici, restauratori, fotografi, calzolai, creatori di giocattoli in legno, falegnami e sarti. I partecipanti potranno scegliere di seguire le classi di una ed una sola categoria delle suddette, inserendo comunque due preferenze per la partecipazione alle classi. La seconda preferenza verrà proposta al partecipante qualora risulti completa la graduatoria inerente la prima scelta. L’ente banditore si riserva la possibilità di variare il numero dei partecipanti.

Art. 3 - Trattamento economico.

La partecipazione al Festival dell’artigianato è gratuita. Non si intendono coperte eventuali spese di vitto, alloggio, o materiali necessari alla svolgimento delle classi se non quello già fornito dal comitato organizzativo.

Art. 4 - Criteri di selezione degli stagisti.

I partecipanti verranno selezionati in base alla data di presentazione della domanda (Giorni ed ore) e su valutazione del curriculum vitae. I criteri per la valutazione del curriculum vitae varieranno da categoria artigianale a categoria artigianale, in quanto valutati direttamente dal singolo artigiano tutor della classe. In generale sono considerati elementi di merito la conoscenza minima degli argomenti, delle tecniche e delle teorie della classe artigiana prescelta. Se dovessero risultare partecipazioni in numero inferiore a 3 per ogni rispettiva categoria la classe della categoria verrà soppressa. Le domande in eccesso verranno tenute in graduatoria secondo gli stessi criteri, per eventuali rinunce fatte dagli aventi diritto alla partecipazione o per assegnazione della seconda scelta.

Art. 5 - Requisiti per la partecipazione:

Sono ammessi a presentare domanda al Festival dell’artigianato V in qualità di partecipanti le persone che siano in possesso :

1) Cittadinanza italiana; sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Tale requisito non è richiesto per i soggetti non appartenenti all’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7.2.1994, n. 174, pubblicato nella G.U. del 15.3.1994, serie generale n. 61, i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono, altresì, possedere, ai fini dell’accesso al posto messo a concorso, oltre i requisiti previsti per i cittadini italiani, i seguenti requisiti:

- Godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;

- Adeguata conoscenza della lingua italiana;

- Età non inferiore agli anni 18 e non superiore ai 65 anni.

Art. 6 - Presentazione della domanda.

La domanda, dovrà essere redatta secondo lo schema allegato al presente bando e potrà essere presentata in forma digitale compilando il modulo presente nella sezione “domanda on line” presente sul sito web del FDA www.festivaldellartigianato.com, o recapitata in forma cartacea, al presidente della CNA Cava, Tony Sorrentino, Piazza Roma, 22, Cava de'Tirreni o al ragioniere Giuseppe Purgante, Ufficio artigianato durante i giorni di ricevimento con esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro e non oltre il termine perentorio del 30 ottobre 2015 ore 18:00 pena l’esclusione. La domanda se spedita in forma cartacea, dovrà essere chiusa in busta semplice.

Art. 7 - Nomina dei partecipanti.

Sarno ammessi ai corsi tutti coloro che hanno presentato domanda. Nel caso in cui alcuni verranno esclusi alla partecipazione al corso verranno contattati personalmente tramit mail indicata.

Art. 8 - Trattamento dei dati.

I dati acquisiti a seguito del presente bando verranno trattati nel rispetto del D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche ed integrazioni.

Il titolare del trattamento dei dati è Tony Sorrentino, presidente del CNA di Cava ed il  Comune di Cava de’ Tirreni con sede in Piazza Abbro, 2 – 84013 Cava de’ Tirreni (SA).

Art. 9 - Informazioni finali.

L’Amministrazione Comunale si riserva il diritto di modificare o revocare il presente bando di concorso, nonché di prorogarne o ricoprirne i termini per la presentazione delle domande di partecipazione, come pure di non procedere all’assunzione qualora vi ostino circostanze preclusive di natura normativa, organizzativa o anche solo finanziaria. Le eventuali modifiche o revoche saranno comunicate tramite pubblicazione sul sito www.festivaldellartigianato.com e detta pubblicazione sostituisce ogni altra comunicazione al singolo partecipante.

Per quanto non previsto dal presente bando si rinvia, in quanto compatibili, alle vigenti norme legislative, regolamentari e contrattuali nazionali, allo Statuto ed ai Regolamenti dell’Ente.

La partecipazione al bando obbliga i concorrenti all’accettazione incondizionata delle disposizioni del presente bando e delle disposizioni statutarie e regolamentari dell’Ente applicabili in materia.

button_details 

Biagio Manzo

"Salve a tutti,mi chiamo Biagio Manzo ho 26 anni e sono di Nocera Inferiore.
Sin da piccolo avevo la passione della moda e col tempo,con studio,pratica e sacrificio l'hofatto diventare il mio vero e proprio lavoro.Difatti dopo aver conseguito la maturità al liceo scientifico ho deciso poi di iscrivermi all'Accademia della Moda di Napoli dove ho conseguito con il massimo dei voti e con la lode il titolo di Stilista/Fashion designer e modellista.
La sposa è sempre stato il mio cruccio,la mia unica voglia di espressione e così sin dopo la fine degli studi ho iniziato a cercare lavoro presso le Atelier della mia zona,perchè,penso,che non ci può essere un buon professionista senza avere una solida e dura gavetta alle spalle.Così dopo diversi tentativi andati a male a causa della assordante crisi economica sono riuscito ad ottenere un impiego a tempo determinato presso una molto nota azienda di abiti da sposa e cerimonia della mia stessa città.Quello è stato l'inizio di questa mia passione per il meraviglioso mondo dell'alta moda sposa.
Finita questa esperienza ho iniziato a lavorare in proprio per realizzare abiti su commissione e al tempo stesso a mettermi in gioco anche per quanto riguarda diversi talent show,difatti ho partecipato alle selezioni del noto programma sky "Project Runway" e successivamente per il famosissimo "Tu si que vales" per le reti Mediaset,entrambi i tentativi purtroppo hanno portato risultati negativi ma non ho perso le speranze e ho continuato la ricerca per un posto di lavoro che ho trovato da ben due anni in una nota Atelier della mia stessa città.
La più bella esperienza della mia vita l'ho iniziata lo scorso ottobre,quando dopo una semplice mail di presentazione ai casting,sono stato scelto per L'Accademia della Sposa firmata dalla famosissima stilista di abiti da sposa Alessandra Rinaudo per il noto programma "Detto Fatto" in onda tutti i giorni su rai 2 ,esperienza forte e consistente che mi ha fortificato,aperto la mente ma soprattutto fatto capire che la sposa è e sarà la mia unica passione e spero e mi auguro il mio futuro in una maison tutta mia."

 

 

 

 

button_details 

Comunicato stampa serata conclusiva e prossima apertura asta di beneficenza on line

 In  un bagno di folla si è concluso domenica sera 1 dicembre, alla Mediateca Marte di Cava de' Tirreni, il Festival dell'Artigianato, III edizione, che ha visto durante tutto il 2013 diversi momenti di valorizzazione delle botteghe cavesi e del territorio Salernitano. Il Festival, infatti, dopo la chiusura del Bando per partecipare ai 12 focus group, ha visto un mese di ottobre in cui gli artigiani hanno aperto le porte lasciando i corsisti curiosare, toccare e realizzare prodotti sotto la loro abile guida, per valorizzare ancor più i prodotti che sono il vero made in Italy, quello desiderato ed ambito in tutto il mondo. Ad aprire la bottega nel 2013 gli acconciatori Tony Sorrentino, Tonino Fontanella, Pina Cirillo e Carmine Coppola, le estetiste Maria Santoriello e Mariaelisa Oliva, la designer di gioielli Adalgisa De Angelis, il ceramista Lucio Ronca, il pasticciere Pierpaolo Vietri, il pellettiere Salvatore Sorrentino, Il fotografo Giuseppe Corsini, la merlettaia Nunzia Sica, il restauratore Ferdinando Parlato, la sarta Rosa Ferrara, il cuoco Michele Esposito, il pellicciaio Elpidio Loffredo ed il calzolaio Catello Landi.

button_details 

Riparte il Festival dell’artigianato

prorogati i termini
28 giugno 2013- la Città

Riparte il Festival dell’artigianato

Lezioni “aperte” nelle botteghe per insegnare gli antichi mestieri

Prorogato al 15 luglio il termine di presentazione delle domande al Festival dell’artigianato, per partecipare ai “focus group” gratuiti che si svolgeranno in autunno e che vedranno le botteghe artigiane aprirsi nella riscoperta degli antichi mestieri. «Tante le adesione e le manifestazioni di interesse ricevute dal territorio che ci hanno portato a prendere la decisione di lasciare aperto il bando per altri quindici giorni, dando l’opportunità a tutti di presentare le domande» ha spiegato uno degli ideatori del Festival Tony Sorrentino, presidente Cna (Confederazione artigianato) di Cava

 

button_details 

Indietro
Cna Salerno Camera di Commercio Salernitana Comune di Cava de'Tirrnei